apparecchio-odontoiatrico-invisibile-sassuolo-modena

Avere un sorriso bene allineato è il sogno di tutti. C’è chi non ha posto rimedio da piccolo e da adulto si è scoraggiato perché trova anti estetico portare un classico apparecchio fisso con placchette di ceramica o metallo. Le tecniche ortodontiche si sono evolute, e hanno saputo dare una risposta anche a quella fascia di pazienti adulti che non vogliono privarsi della gioia di avere un sorriso sano e bene allineato.

Da questa esigenza è nata una linea di apparecchi invisibili, vale a dire delle mascherine trasparenti che permettono di spostare, di allineare i denti senza utilizzare degli attacchi in ceramica o metallo.

Pressoché invisibili e rimovibili, gli apparecchi ortodontici trasparenti consentono in maniera discreta la correzione di svariati problemi odontoiatrici, tra i quali:

  • la protrusione dell’arcata superiore
  • l’affollamento dentale
  • l’accentuata spaziatura dentale
  • l’overbite
  • il morso incrociato (inverso)

Queste mascherine, realizzate in materiale plastico, trasparente e assolutamente atossico, sono fabbricate su misura dal nostro laboratorio sulle impronte dentali del paziente e le indicazioni del nostro esperto ortodontista. Quando vengono indossate iniziano ad esercitare delle forze sui denti, direzionandoli verso il posizionamento desiderato in fase di progettazione. Gradualmente i denti cambiano posizione, così vengono prodotte nuove mascherine di forma diversa, atte a contenere quella posizione che mano a mano è andata a modificarsi.

Mediamente ogni due settimane si cambia una mascherina, la quale andrebbe indossata almeno venti ore al giorno. Durante la giornata la mascherina dovrebbe essere rimossa solo ai pasti, altrimenti si rischia di rendere la terapia ortodontica meno efficace, allungando di conseguenza i tempi previsti per il piano di cura.

Denti sani e un sorriso smagliante

Un apparecchio invisibile, a differenza di quello fisso, permette di rimuovere gli aligner, consentendoti di continuare a condurre una vita del tutto normale, quasi non ce l’avessi!

Non cambierà nulla durante la tua giornata, non dovrai privarti del piacere di praticare i tuoi normali interessi come l’attività fisica o i tuoi hobby, quando andrai a tavola potrai togliere la mascherina, per poi rimetterla quando avrai finito di passare il filo interdentale e lavarti i denti come hai sempre fatto.

Avrai il sollievo di riallineare il tuo sorriso senza l’incombenza di un apparecchio fisso e vistoso.

C’è ma non si vede. Come funziona l’apparecchio invisibile e quali sono i segreti del suo successo?

A livello di diagnosi l’ortodontista raccoglierà tutte le informazioni necessarie a progettare un piano di cura personalizzato, quindi così come farebbe con chi dovesse prescrivere un classico apparecchio metallico, ti scatterà delle foto, ti chiederà di fare una radiografia, ti prenderà delle impronte e scriverà un piano di cura personalizzato.

Tutte le informazioni raccolte dal nostro esperto verranno inviate al nostro laboratorio, dove un collega ortodontista collaborerà con il nostro esperto per progettare insieme un progetto virtuale in 3D. Tu che sei un paziente avrai letto che il nostro motto è: «al centro del nostro lavoro c’è sempre il paziente», questo significa che il nostro scopo non è solo quello di rimediare ai problemi legati alla odontoiatria, non mettiamo al centro il problema, ma la persona, e proprio nel fare questo ti coinvolgeremo mostrandoti un progetto di allineamento virtuale dei tuoi denti, una proiezione di ciò che si potrà ottenere mediante il piano di tratamento. Vedrai così come si sposteranno i tuoi denti verso l’interno, l’esterno della bocca o di come ruoteranno, a seconda dei movimenti richiesti, in un vero e proprio video 3D.

A questo punto si inizierà a produrre un certo numero di allineatori progettati e realizzati su misura per te. Ogni allineatore verrà sostituito con uno nuovo mediamente ogni due settimane, perchè i denti cambieranno posizione e necessiteranno dell’allineatore successivo che prevede questi spostamenti nella maniera più delicata, verso la posizione desiderata in fase di progettazione. Un piano di trattamento ha una durata variabile, dipende dall’entità del difetto da correggere e dalla diagnosi che ne fa il nostro esperto; mediamente un piano di trattamento con allineatori invisibili dura dai nove ai diciotto mesi.

FAQ: Domande frequenti sull’apprecchio invisibile

L’apparecchio invisibile funziona davvero?

Sì, oramai sono anni che viene adotatto dai dentisti di tutto il mondo. L’apparecchio invisibile si è rivelato efficace nel raddrizzare la dentatura sia dei grandi che dei piccini, e i piani di trattamento conclusi con successo superano di gran lunga il milione.

Rispetto agli apparecchi ortodontici tradizionali quali vantaggi offre l’apparecchio invisibile?

Al contrario degli apparecchi fissi in metallo, l’apparecchio invisibile permette di mantenere lo stesso stile di vita di sempre. Gli allineatori possono essere rimossi dal paziente stesso, non implicano nessun tipo di cambiamento nelle attività quotidiane, neppure quando ci si siede a tavola o quando si va in bagno per passarsi il filo interdentale prima di spazzolarsi i denti.

 Ma l’apparecchio invisibile ha la stessa capacità correttiva degli apparecchi tradizionali?

Se la diagnosi del caso è affidata a un esperto ortodontista che segue un paziente collaborativo che lo indossa per tutto il tempo che occorre, l’apparecchio invisibile dà lo stesso tipo di risultati di quello tradizionale. Una buona riiuscita del trattamento dipende anche da quanto è costante il paziente nell’indossare il suo apparecchio invisibile.

E se un paziente non indossa l’apparecchio invisibile per tutto il tempo che gli viene indicato dall’esperto ortodontista cosa succede?

Gli allineatori si rivelano efficaci al massimo grado quando vengono indossati secondo le indicazioni dell’ortodontista. In linea di massima per ottenere il massimo grado di efficacia occorre indossarli per venti-ventidue ore al giorno. Ogni due settimane bisogna cambiare la vecchia mascherina con quella nuova, in base alle indicazioni dell’ortodontista.

E se si perde uno  o due allineatori cosa succede?

 In questi casi occorre chiamare immediatamente la nostra clinica. In base alla fase di avanzamento del piano di trattamento il nostro esperto può valutare se consigliare di indossare il set di allineatori precedente e contattare nel frattempo il nostro laboratorio per farsi produrre le mascherine andate perse, o magari decidere di passare al set di mascherine successivo.

Ma dal dentista quanto tempo occorre passare?

 Mediamente con il nostro esperto di ortodonzia programmiano una giornata dedicata a questa branca ogni quattro o sei settimane per verificare i progressi ottenuti e rilasciare i nuovi set di allineatori. A parte la prima visita che necessita di una attenta analisi del caso e può richiedere un certo lasso di tempo, le sedute successive tutto sommato non durano molto.

Con gli allineatori invisibili è facile mantenere una corretta igiene orale?

Assolutamente sì! Rispetto agli apparecchi fissi, gli allineatori invisibili possono essere rimossi sia durante i pasti che durante la quotidiana igiene orale, quindi non cambia assulutamente nulla rispetto a quando non li portavamo. Non si avranno i fastidi tipici degli apparecchi fissi sui cui attacchi si vanno ad incastrare residui di cibo, proprio per il fatto che questi apparecchi invisibili sono rimovibili.

ortodonzia-bite-bruxismo-invisibile-sassuolo-modena

Se desiderate ricevere maggiori informazioni sugli impianti dentali, o volete fissare una prima visita gratuita e senza impegni con la nostra équipe medica, potete chiamarci al numero 0536 807171 dal lunedì al venerdi, dalle 9:00 alle 19:00, oppure potete compilare il form che trovate in sovraimpressione per essere ricontattati dal personale di Odontoiarica San Damiano.