Il paziente che necessita di riabilitare una intera arcata, completamente edentula o che presenta gli ultimi denti irrimediabilmente compromessi, può tornare a masticare e sorridere grazie alla rivoluzionaria tecnica Toronto Bridge.

Implantologia a carico immediato

In termini pratici è possibile risolvere un problema così esteso come la totale mancanza di denti su una arcata, inserendo solo 4 impianti nel caso della All On Four (letteralmente «tutto su quattro»), oppure 6 impianti con la tecnica All on Six (letteralmente «tutto su sei»), posizionando gli impianti nel rispetto di schemi ben precisi.

   Nel caso della Toronto All On Four, come si può vedere dalla immagine superiore, 2 impianti vengono inseriti verticalmente nella zona anteriore, e altri due impianti vengono posizionati inclinati nella zona posteriore, in corrispondenza dei premolari. Nella Toronto All On Six li si trova tutti e sei posizionati dritti come nella immagine sottostante.

Implantologia All on SixDopo una attenta analisi del caso clinico il nostro esperto in implantologia valuta la possibilità di eseguire l’intervento mediante la tecnica del carico immediato, permettendo al paziente di riavere i denti fissi in giornata, evitandogli così la lunga attesa della guarigione post-intevento con una protesi mobile provvisoria che per alcuni costituisce un certo disagio.

Occorre precisare che il carico immediato non può essere consigliato a chiunque, deve essere oggetto di una attenta analisi del caso attraverso alcuni parametri indispensabili:

  • SUFFICIENTE QUANTITATIVO DI OSSO: già in sede di prima visita viene effettuata una prima analisi attraverso una radiografia panoramica digitale OPT (ortopantomografia), e mediante il successivo esame tramite la TAC dentalscan delle arcate dentarie, il nostro esperto misura il quantitativo di osso naturale del paziente per l’inserimento degli impianti. Alcuni pazienti possono necessitare di una ricostruzione dell’osso mandibolare o mascellare laddove questo si riveli carente, e per loro è sconsigliato il carico immediato, in quanto l’osso rigenerato necessita di un certo periodo prima di potere resistere alle sollecitazioni masticatorie.

  • STABILITÀ PRIMARIA DEGLI IMPIANTI: durante l’inserimento degli impianti si utilizza un micromotore implantare che misura in Ncm (Newton-centimetri) la stabilità primaria degli impianti. L’implantologo dà la sua approvazione al carico immediato solo dopo essersi sincerato che la stabilità primaria abbia superato i 35 Ncm per ogni impianto inserito.

  • ASSENZA DI BRUXISMO (DIGRIGNAMENTO DEI DENTI): il bruxismo, detto volgarmente digrignamento dei denti, può compromettere seriamente il buon esito dell’intervento.

Alla luce di quanto si è specificato, quando si tratta di un intervento di implantologia che prevede l’inserimento di 4 o 6 impianti per riabilitare una intera arcata, qualora non si abbia la sicurezza derivante dalla stabilità primaria, misurabile in Ncm (pari o superiori ai 35 Newton), non sarà possibile avvitare una protesi fissa, ma sarà cura della struttura di fornire al paziente una protesi mobile provvisoria che dovrà essere portata per un periodo che oscilla dai 3 ai 6 mesi prima di realizzare la protesi definitiva ad avvenuta guarigione dei tessuti.

L’Implantologia a Carico Immediato può essere presa in considerazione su tre livelli:

1.CARICO IMMEDIATO SU UN SINGOLO IMPIANTO

Un impianto può essere inserito in una zona parzialmente edentula, in presenza di un elemento dentale mancante, o a seguito di una estrazione; in quest’ultimo caso si parla di impianto post estrattivo. A seguito dell’intervento è possibile caricare nell’immediato una corona provvisoria in resina che andrà a sostituire il dente mancante. A un paio di mesi circa dall’intervento si provvederà alla realizzazione della corona definitiva in metallo ceramica o zirconio ceramica che potrà essere cementata o avvitata sul moncone dell’impianto, detto in gergo abutment.

 

2. CARICO IMMEDIATO SU PIÙ IMPIANTI

Il carico immediato è una soluzione che viene proposta a chi gode di particolari condizioni favorevoli durante l’intervento, e viene presa in considerazione per chi necessita di avere al più presto dei denti fissi, sia per una questione estetica che emotiva.

Caricare immediatamente degli impianti significa sollecitarli subito dopo il loro inserimento, quindi è opportuno che vi siano le condizioni di cui sopra: un sufficiente quantitativo di osso naturale, poiché quello rigenerato necessita di un periodo variabile prima di raggiungere la giusta solidità, una stabilità primaria di tutti gli impianti inseriti che sia pari o superiore ai 35 Ncm, e l’assenza di bruxismo o gravi malocclusioni che rischierebbero di compromettere il buon esito dell’intervento.

   Qualora non vi siano queste condizioni sarà comunque possibile sostituire nell’immediato gli elementi dentali mancanti con una protesi mobile parziale provvisoria che dovrà essere portata dal paziente per alcuni mesi, finché gli impianti non si siano osteointegrati.

 

3. CARICO IMMEDIATO DI UNA INTERA ARCATA DENTARIA

Il carico immediato permette di riabilitare un’intera arcata dentale e di avere denti fissi fin da subito. Anche in questo caso l’impianto deve sempre presentare una stabilità superiore ai 35 Ncm e non deve essere necessaria la rigenerazione ossea per il posizionamento degli impianti dentali.

Al fine di ottenere il buon esito dell’intervento la protesi a carico immediato viene da subito avvitata agli impianti dentali. Questa protesi può presentarsi con una flangia (in resina o ceramica), vale a dire con un bordo che mima la gengiva (gengiva finta), o senza questa finta gengiva.

Implantologia Intera Arcata

La flangia è indicata in presenza di un importante riassorbimento osseo che costringerebbe i nostri odontotecnici a creare dei denti eccessivamente lunghi, quindi al fine di donare alla protesi, e di conseguenza al sorriso del paziente, una rinnovata armonia fra gengiva e denti, la protesi totale che riabilita una intera arcata dentaria presenta questo bordo gengivale finto che però si mimetizza molto bene nella bocca quando si parla o si sorride.

Tuttavia, quando l’altezza dell’osso risulta ancora ottimale perché non ci troviamo di fronte ad un importante riassorbimento, si può optare per una protesi senza gengiva finta.

 

Se desiderate ricevere maggiori informazioni sulla implantologia a carico immediato, o volete fissare una prima visita gratuita e senza impegni con la nostra équipe medica, potete chiamarci al numero 0536 807171 dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 19:00, oppure potete compilare il modulo che trovate qui a fianco per essere ricontattati dal personale di Odontoiarica San Damiano.

Tags: implantologia a carico immediato, all on four, all on six, toronto bridge,

numero telefonico dentista sassuolo
Comments are closed.